Carbossiterapia

Trattamento che intende l’utilizzo dell’anidride carbonica allo stato gassoso a scopo terapeutico. La tecnica ampiamente diffusa in Medicina è molto apprezzata non solo per i risultati che si possono ottenere, ma anche perché l’anidride carbonica è una sostanza naturale, non pericolosa, atossica a basse concentrazioni e anallergica.
Effetti biologici: azione riabilitativa sulla microcircolazione quando la stessa è alterata (es. cellulite, psoriasi , ecc..), aumento dell’ossigenazione dei tessuti, azione lipolitica e lipoclasica sul tessuto adiposo, riattivazione del metabolismo cellulare.
Indicazioni: – cellulite
-adiposita’ localizzata
-ringiovanimento viso, collo, décolleté, dorso delle mani, braccia, gomiti, ginocchia, regione periombelicale
– smagliature
-lassita’ cutanea
-insufficienza venosa
-restless legs syndrome
-arteriopatie periferiche
-ulcere cutanee diabetiche, da insufficienza venosa/arteriosa, da lesioni vascolari, da compressione
-psoriasi
-diradamento capelli
-ringiovanimento organi genitali.